Distorsione al ginocchio: le terapie da fare

0
916
Distorsione al ginocchio: le terapie da fare
Immagine - Fonte: iStock

Spesso sentiamo in tv la notizia dell’attaccante di una squadra di calcio costretto a uno stop per una distorsione al ginocchio ma, non conoscendo bene di cosa si tratti, non riusciamo a capire se il calciatore rientrerà presto in gioco o bisognerà aspettare un periodo lungo di ripresa.

Questo perché non avendo una conoscenza di cosa significhi subire una distorsione al ginocchio, non ci rendiamo conto se il problema sia più o meno grave. Cerchiamo di capire, innanzitutto, cosa si intende per distorsione al ginocchio e quali sono le terapie da fare per farla guarire.

Cos’è la distorsione al ginocchio: cause e sintomi

La distorsione al ginocchio è il nome con cui comunemente si intende la rottura di uno o più legamenti che stabilizzano l’articolazione: crociato anteriore, crociato posteriore, collaterale interno e collaterale esterno. Sono prevalentemente gli sportivi a subire la lesione o la rottura dei legamenti, soprattutto tra coloro che praticano sport come calcio, basket, hockey, rugby e sci. La distorsione al ginocchio è un inconveniente che può capitare a chiunque effettui un movimento brusco o subisca un trauma.

Ma come fare per capire che ci troviamo di fronte a una distorsione? L’entità del danno varia da caso a caso e da soggetto a soggetto, per cui non esistono sintomi uguali per tutti.

Generalmente, il primo elemento da non sottovalutare è il dolore quando si effettuano anche semplici movimenti e il gonfiore localizzato nel ginocchio, a volte anche con ecchimosi e lividi. In alcuni casi, possiamo avere un irrigidimento della gamba o l’instabilità del ginocchio. Purtroppo, non sempre l’assenza di sintomi visibili o di dolore vuol dire che non c’è stato alcuno strappo ai legamenti.

In ogni caso, per avere una diagnosi accurata, è necessario comunicare al medico le dinamiche dell’incidente e la tempistica della comparsa dei vari sintomi. Una radiografia accurata serve a scongiurare che ci siano anche delle fratture a carico dell’articolazione.

Cura e terapie della distorsione al ginocchio

Una volta accertata la gravità della distorsione al ginocchio, bisogna intervenire con la cura e la terapia più adatta. In caso di distorsioni di lieve entità, è indispensabile seguire dei piccoli accorgimenti: rimanere a riposo fino al completo recupero dell’articolazione, applicare del ghiaccio sull’infiammazione più volte al giorno, se necessario, assumere dei farmaci antinfiammatori o analgesici. Per distorsioni al ginocchio leggermente più gravi, oltre alle terapie già accennate, potrebbe essere necessario l’utilizzo di un tutore apposito, in modo da impedire movimenti bruschi dell’articolazione. In alcuni casi, potrebbe anche essere utile il supporto di stampelle, per non gravare sul legamento lesionato. Raramente e solo nel caso di lesioni molto gravi, si potrebbe dover ricorrere a un intervento chirurgico.

A qualunque livello, il recupero di una distorsione al ginocchio deve sempre essere accompagnato dalla fisioterapia, per evitare che l’articolazione si irrigidisca e i muscoli si atrofizzino.

La quasi totalità delle persone che subiscono una distorsione al ginocchio recupera la completa funzionalità dell’articolazione. I tempi di recupero variano a seconda dell’entità della lesione: si va dalle 2-4 settimane per le distorsioni lievi ai 4-12 mesi per lesioni più serie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here