La cattiva circolazione alle gambe: i campanelli d’allarme

0
750

Spesso tendiamo a sottovalutare alcuni campanelli d’allarme che il nostro corpo ci invia, forse perché presi dalla routine e dalla vita frenetica di tutti i giorni.
Eppure ci sono alcuni segnali che non vanno assolutamente trascurati, soprattutto se riguardano le nostre gambe.
I segnali che la circolazione delle gambe non funziona correttamente
Il sistema di circolazione è responsabile dell’invio di sangue, ossigeno e sostanze nutritive a tutto il corpo. Quando il flusso di sangue verso una parte specifica del corpo si riduce, cominciano ad avvertirsi i primi sintomi di una cattiva circolazione.
Ma quali sono gli indizi per capire che la circolazione delle gambe non funziona come dovrebbe?
La scarsa circolazione è più comune soprattutto nelle estremità, vale a dire nelle gambe e nelle braccia e i motivi per cui avviene possono essere tantissimi. Tra le cause più comuni ci sono l’obesità, il diabete, le malattie cardiache, la gravidanza, la sedentarietà.
Spesso però ce ne accorgiamo troppo tardi e allora non resta che correre ai ripari, per evitare che un lieve problema di circolazione possa sfociare in un disturbo più serio.
Conoscendo i segnali che il nostro corpo ci invia, possiamo fare in modo di prevenire ulteriori complicazioni.
Ecco un elenco di segnali che la circolazione alle gambe non funziona correttamente e che devono far scattare un campanello d’allarme:
Formicolio: Spesso siamo portati a sottovalutare quel leggero formicolio alle gambe che, il più delle volte, è causato semplicemente da una postura scorretta. Quando però il formicolio si protrae nel tempo ed è associato a bruciore, è quasi certo che ci troviamo di fronte a un problema che ha a che fare con la circolazione.
Gonfiore: Anche il gonfiore localizzato soprattutto nelle estremità è il segnale che qualcosa non funziona, infatti la cattiva circolazione del sangue nei reni provoca ritenzione idrica, che si accumula soprattutto negli arti.
Stanchezza: Una stanchezza non motivata da particolari condizioni è sintomo di una carenza di ossigeno nel sangue, che va a influire sulla circolazione.
Gambe doloranti: Il dolore persistente che si avverte alle gambe, spesso accompagnato da un ispessimento delle vene e da crampi, è il classico campanello d’allarme che ci fa capire che bisogna correre ai ripari.
Prevenire i problemi di circolazione: le calze a compressione graduata
Quelli elencati sono solo i sintomi più comuni ed evidenti di un serio problema alla circolazione nelle gambe, che possono essere evitati con alcuni accorgimenti.
Oltre a fare attività fisica, evitare di fumare, seguire un’alimentazione corretta e tutti gli altri consigli utili a condurre una vita sana ed equilibrata, si possono prevenire i problemi di circolazione semplicemente indossando le giuste calze.
Le calze elastiche a compressione graduata esercitano una pressione decrescente, dalla caviglia fino alla coscia, per favorire il ritorno venoso verso l’alto.
Indossare ogni giorno le calze elastiche a compressione è un modo per prevenire tutti quei problemi legati alla cattiva circolazione nelle gambe, senza rinunciare alla comodità e all’eleganza.
Chi passa tutto il giorno in piedi o, al contrario, chi lavora sette-otto ore continue seduta alla scrivania ha la necessità di avere un sollievo costante alle gambe e, grazie all’utilizzo delle calze a compressione preventive può svolgere la vita di tutti i giorni senza avere più problemi di pesantezza o gonfiore.
Scegli la calza a compressione più adatta alle tue esigenze e alla tua taglia e arriverai a sera con le gambe sgonfie e riposate, con benefici costanti sulla circolazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here