CALZE COMPRESSIVE

Calze compressive riposanti e massaggianti
Visualizzati 1-12 su 12 articoli

Le Calze Compressive


Le calze compressive riposanti BeOnTop offrono qualità, design e comfort ai massimi livelli. Rimediano alle problematiche delle donne che soffrono di cattiva circolazione. Le calze compressive riposanti BeOnTop offrono sollievo grazie all'azione sia di compressione sia massaggiante.

Il miglior aiuto che si può dare alle nostre gambe, che ogni giorno devono sopportare il nostro peso rimanendo in piedi magari per molte ore, sono le calze elastiche a compressione graduata, che aiutano lo svuotamento venoso funzionando da "pompa supplementare" al cuore.
Le calze elastiche a compressione graduata risultano essere il dispositivo più efficace e completo per la terapia dell'insufficienza venosa.
La compressione fisica è una metodica conservativa che, pur non producendo la guarigione dalle vene varicose, è certamente in grado di rallentarne l'aggravamento riducendo sintomi quali: senso di pesantezza, gonfiore, dolore.

Compressione

LA COMPRESSIONE SI MISURA SEMPRE IN MILLIMETRI DI MERCURIO mmHg

1mmHg è la pressione idrostatica esercitata da una colonna di mercurio alta 1 millimetro;
se ad esempio sulla confezione della calza troviamo scritto 18/21 mmHg, significa che esercita una pressione pari a una colonna di mercurio di 21 mm alla caviglia, decrescente verso l'alto fino ai 18 mm di mercurio.

Compressione V.S. Denari

Spesso si usa identificare la compressione delle calze preventive in denari ma

LA COMPRESSIONE NON SI MISURA MAI IN DENARI.
La Denatura è correntemente utilizzata per esprimere la Velatezza, la finezza e la trasparenza della calze. Più il filo è sottile, più la denatura è bassa, la calza risulterà velata e maggiormente sarà delicata

Quindi l'unità di misura in DENARI ha poco a che fare con la compressione in quanto possiamo trovare calze con filo molto pesante senza alcuna compressione.
E' evidente però che una relazione indiretta con la compressione c’è, un filo troppo sottile si spezzerebbe ad una tensione troppo elevata (compressione); e qui entra in gioco la qualità del filato, ovvero: maggiore è l'elasticità del filato (resistenza) minore è il peso del filato necessario per arrivare ad una determinata compressione.

Il marchio più importante che certifica la qualità del filato, riconosciuto in tutto il mondo, è quello tedesco, il RAL GZ , stampato sulla confezione di ogni paio di calze da tutti i calzifici che hanno superato i test di qualità richiesti dalla Commissione Certificante.

Calze Terapeutiche

Nelle CALZE COMPRESSIVE TERAPEUTICHE si usa identificare la compressione in “classe di compressione” che in lingua italiana si scrive Clc (Classe di Compressione), in lingua inglese Ccl (Compression Class), in lingua tedesca Kl (Kompressionsstrumpfhose), a seconda della nazionalità del fabbricante.

Le calze compressive terapeutiche devono sempre essere prescritte dal Medico che indicherà il tipo di calze necessarie (gambaletti, autoreggenti, collant o monocollant) e la Classe di Compressione necessaria al paziente (Clc1, Clc2, Clc3 eccetera ...)

Le calze terapeutiche sono veri e propri dispositivi medici, devono essere prescritte dallo specialista e vendute presso punti vendita autorizzati. Pensate che in molti stati europei (Germania, Francia, Svizzera etc.) questo strumento terapeutico viene rimborsato dal Servizio Sanitario Nazionale e deve seguire e rispettare norme e requisiti di legge precisi; esse inoltre, vengono testate da appositi Istituti Autonomi che ne verificano la qualità e la corretta degressività della compressione. In Italia tali normative non sono presenti; è bene comunque acquistare una calza terapeutica con una certificazione di qualità che non sia il solo marchio CE.

Calze a Compressione

Le calze Compressive Preventive, dette anche “calze riposanti”, non necessitano di prescrizione Medica; per avvertire un significativo effetto è consigliabile utilizzare calze con compressione di almeno 14mmHg, spesso erroneamente indicate con 70 denari.

Le calze preventive vantano caratteristiche estetiche ( es.: leggerezza, trasparenza, gamma dei colori ecc.) superiori alle calze terapeutiche, esercitano una forza di compressione alla caviglia che, per le caratteristiche costruttive e di utilizzo, dovrebbe essere inferiore ai 25 mmHg alla caviglia e un valore a livello della coscia pari al 40% circa di quello rilevato alla caviglia.

Le calze preventive sono indicate, in assenza di una patologia conclamata, per prevenire lo sviluppo di problemi circolatori in soggetti con uno o più fattori di rischio quali familiarità, lavori che prevedono una posizione in piedi o seduti per molte ore, uso di contraccettivi orali, stitichezza.

Prodotto aggiunto ai Preferiti

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.